Registro n. 2 precedente | 927 di 1791 | successivo

927. Francesco Sforza a Pietro Paolo Pontani da Spoleto 1450 novembre 21 Milano

Francesco Sforza comanda a Pietro Paolo Pontani da Spoleto, capitano della Martesana, di scarcerare Cristoforo Caminata se non gli si imputa altro che di aver tolto alcuni pali.

Capitaneo Martesane (1).
L'Ŕ stato a noi sporta per parte de Christoforo de Caminata, povero agricola de quella nostra terra, la suplicacione del tenore inclusa, la qual considerata, et maxime che per avere tolto luy alcuni puochi palli non ne pare meritare tanto male, deliberamo et volemo che, s'el non Ŕ destenuto per altro che per casone d'essi palli, vuy lo faciate liberamente relassare de presone et revocare ogni novitÓ facta contra de luy nÚ patire che per la fameglia vostra sia oltragiato in torgli uno ducato, como lui significa. Mediolani, xxi novembris MCCCCL.
Iohannes.


(1) Identificato come Pietro Paolo Pontani da Spoleto (cfr. SANTORO, Gli uffici, p. 203).