I cavalli di Giulio Romano

Protagonisti assoluti della decorazione della Sala dei Cavalli a Palazzo Te sono i sei destrieri dipinti quasi al naturale sullo sfondo di aperture di paesaggio; la dedicazione ai destrieri favoriti del marchese, segna anche l’ideale continuità con l’originaria funzione delle preesistenti strutture architettoniche, adibite a scuderie prima dell’arrivo di Giulio Romano.

CAVALLO –  Pippi Giulio detto Giulio Romano; Rinaldo Mantovano (attr.); Pagni Benedetto (attr.)

GLORIOSO –  Pippi Giulio detto Giulio Romano; Rinaldo Mantovano (attr.); Pagni Benedetto (attr.)

DARIO – Pippi Giulio detto Giulio Romano; Rinaldo Mantovano (attr.); Pagni Benedetto (attr.)

CAVALLO – Pippi Giulio detto Giulio Romano; Rinaldo Mantovano (attr.); Pagni Benedetto (attr.)

MOREL FAVORITO –  Pippi Giulio detto Giulio Romano; Rinaldo Mantovano (attr.); Pagni Benedetto (attr.)

BATAGLIA –  Pippi Giulio detto Giulio Romano; Rinaldo Mantovano (attr.); Pagni Benedetto (attr.)

Tag: ,

Pubblicato: 29 marzo 2018 [cm]

Menu

Archivi

Meta