Registro n. 11 precedente | 407 di 1770 | successivo

407. Francesco Sforza al podestÓ di Seprio 1453 gennaio 8 Milano

Francesco Sforza interviene per far restituire il letto alla richiedente Elena de Cuticis, moglie di Giovanni Bizzozero, la quale, oltre a ricordare che a norma degli statuti milanesi il letto non Ŕ soggetto a pignoramento, eccepisce l'incompetenza del giudice.

[ 98r] Potestati nostro Seprii.
Sicuti ex tenore inserte supplicationis cernere poteris, conqueritur Helena de Cuticis, uxor Iohanis de Bizozero, ex eo quod derobari sibi feceris lectum unum suum quod pignus ex forma statutorum huius nostre civitatis Mediolani est vetitum, nec etiam iuridice effici potuit, cum iudex in causa pro qua agitur non sis competens. Quare mandamus tibi et volumus quatenus, si narrata vera sunt, dicte supplicanti lectum antedictum facias libere relaxari, ne proinde ulteriorem dignam sentire habeamus queremoniam. Data Mediolani, viii ianuarii MCCCCLIII.