Paesaggi e lavoro preindustriale

Il lavoro e il paesaggio preindustriali entrano nell’opera del fotografo dalla metā degli anni Cinquanta, specie a seguito di ripetuti viaggi in Sicilia, Calabria e Sardegna.

Hammacher č anche autore di servizi fotografici di interesse etnoantropologico commissionati dalla Regione Lombardia e pubblicati in una collana di volumi istituzionali.

Dagli anni Sessanta e fino a tempi recenti, il suo interesse si sofferma nella zona dell’attuale Parco del Ticino, tra Morimondo e la Zelata, in particolare sulle acque delle marcite, sulle risaie e su dettagli del paesaggio agricolo antropizzato.

Lo affascinano, inoltre, la purezza della forma estetica nella produzione preindustriale, e la persistenza di stilemi antichissimi nell’artigianato e nella cultura popolare.