Borghi di Lombardia: Lomello (PV)

 

Il borgo restituisce quasi intatta una suggestiva dimensione storica, grazie alla concentrazione, intorno all’asse viario principale, di monumenti e testimonianze del prestigioso passato: il Castello, oggi sede comunale, al cui interno sono custoditi preziosi affreschi, costruzione composita che si caratterizza come massiccia mole rinforzata da un torrione;

Castello

Castello

i resti delle antiche mura; la chiesa romanica di S. Michele, con il prezioso tiburio ottagonale, e, su tutto, la Basilica di S. Maria Maggiore. È una delle massime realizzazioni della prima architettura romanica europea.

Collegiata di S. Maria Maggiore

Collegiata di S. Maria Maggiore

Edificio a croce latina a tre navate, è dotato di transetto sporgente e tre absidi: quella centrale, con copertura in legno, è preceduta da una campata di coro rettangolare in senso trasversale. La chiesa è lunga circa 60 metri e larga 19, mentre il transetto, che misura circa 22 metri, si innesta con la navata maggiore definendo una campata di incrocio oblunga. Il catino absidale maggiore è largo più di 8 metri ed è decorato all’interno da una sequenza di arcate cieche su semicolonne.

Collegiata di S. Maria Maggiore

Collegiata di S. Maria Maggiore

Le caratteristiche più significative dell’architettura si trovano nella navata, il cui corpo è definito da una sequenza omogenea di pilastri articolati, legati secondo una ritmica alternata da archi che scandiscono l’invaso centrale in campate: ogni campata maggiore corrisponde a due campatelle laterali.

Collegiata di S. Maria Maggiore

Collegiata di S. Maria Maggiore

Collegiata di S. Maria Maggiore

Collegiata di S. Maria Maggiore

All’esterno, sulla parte frontale, si scorgono le linee dell’originaria facciata, ornata di un arco cieco, di due lesene laterali e cinque monofore; è ancora visibile la parte inferiore dell’antico campanile su cui si è innestato quello più moderno. Dietro l’altare una scala conduce alla cripta, in cui si possono riconoscere i resti di una costruzione precedente.

A sud della basilica si erge il Battistero di S. Giovanni ad fontes, risalente al VII secolo, una delle più rilevanti costruzioni altomedievali lombarde: uno spazio ottagonale con cappelle estroflesse alternativamente circolari e quadrate. Conserva un fonte battesimale a forma di esagono irregolare decorato al suo interno con croce dipinta. Il tetto è sormontato da una piccola lanterna decorata ad archetti pensili binati.

Interno

Interno

Particolare

Particolare

Notizie storiche

L’importante passato è tutt’oggi presenza concreta nel borgo di Lomello, in cui spicca la Basilica di S. Maria Maggiore, realizzata tra il 1025 e il 1040 sui resti di una costruzione longobarda, e che è, insieme al Battistero di S. Giovanni ad fontes, mirabile testimonianza.

L’antica Laumellum era il centro politico e religioso del territorio, in posizione strategica in quanto “statio” della cosiddetta Via Romea, la strada che da Ticinum (Pavia) recava ad Augusta Taurinorum (Torino) e ad Augusta Praetoria (Aosta), quindi ai passi del Grande e del Piccolo S. Bernardo. Visse il suo periodo di maggiore splendore al tempo della dominazione longobarda.

La riscoperta del complesso si deve all’americano Arthur Kingsley Porter che, dopo una fortuita visita, ne intraprese l’analisi pubblicando i suoi studi nel 1911. Il Battistero, rinvenuto sotto il piano stradale nel 1935, è stato da poco restaurato. Manufatto rarissimo, esso rappresenta il monumento più antico di tutta Lomello, il cui sito è stato indagato con lunghi e importanti scavi archeologici.

Battistero

Battistero

La parte inferiore dell’edificio è databile ai secoli V e VI, mentre quella superiore al VII. Destinato originariamente al rito del battesimo per immersione, potrebbe essere addirittura stato costruito su una preesistente sala termale, facente parte dell’oppidum romano.

Il testo è tratto da BellaLombardia. L’app è disponibile per dispositivi con sistema operativo Android e iOS ed è scaricabile gratuitamente da Google play e App Store (momentaneamente non disponibilie).

Risorse collegate:
Castello
Basilica di S. Maria Maggiore
Battistero di S. Giovanni ad fontes

Tag: ,

Pubblicato: 24 maggio 2019 [cm]

Menu

Archivi

Meta