Ville e musica

Il lago è da sempre luogo di ispirazione privilegiato. Qui molti artisti – pittori, scrittori, ma nel caso specifico di questo itinerario musicisti, cantanti liriche e ballerine classiche – trovarono nuove energie creative e, spesso, generosi benefattori che aprivano loro le porte delle splendide dimore sull’acqua, ricevendone in cambio fama e notorietà.

Soprattutto nel XIX secolo, il lago divenne anche luogo di residenza di molti artisti; l’indubbia bellezza naturalistica, la relativa vicinanza a Milano, dove i grandi teatri scandivano i tempi dell’attività e del riposo, la vivacità dei salotti culturali e mondani ma anche la riservatezza e la tranquillità dei momenti privati rendevano il Lario un luogo ambito dove soggiornare o stabilirsi.